Il tuo potenziale cliente è consapevole di aver bisogno di te?

Il tuo potenziale cliente è consapevole di aver bisogno di te?

Il tuo potenziale cliente è consapevole di aver bisogno di te?

Quando interagiamo con un’azienda o un prodotto, ci troviamo spesso in un percorso di scoperta, caratterizzato da diverse fasi di consapevolezza.

Ognuno di noi è un viaggiatore unico, con esigenze e desideri differenti, ma tutti con un unico obiettivo: trovare la soluzione perfetta per le nostre necessità.

Tuttavia, spesso accade anche di essere inconsapevoli di avere un problema: non ci rendiamo conto della situazione in cui siamo e non riusciamo a capire quale sia l’incognita che ci causa malessere. Ed è proprio per questo motivo che è importante creare consapevolezza sul prodotto o servizio che offri.

Ma che significa?

Significa che devi mostrare alle persone che hanno un problema, fargli sentire il dolore che provano per non averlo risolto, per poi suggerirgli la soluzione: ciò che il tuo prodotto/servizio gli offre.

Quindi, la domanda che devi porti è: Che cosa sa il tuo potenziale cliente? (Di te, del tuo prodotto, di sé stesso, dei suoi problemi e delle altre soluzioni possibili).

Possono esistere diverse risposte a questa domanda, e compongono i 5 stadi di consapevolezza.

Inconsapevoli: il potenziale cliente non è consapevole di niente eccetto, forse, della sua opinione in relazione ad un argomento. Non sa di avere un desiderio o un bisogno.

Consapevoli del problema: il potenziale cliente ha un problema, ma non sa se c’è una soluzione. Non ha ancora fatto il collegamento tra quel bisogno e il tuo prodotto.

Consapevoli della soluzione: il potenziale cliente sa il risultato che vuole, ma non quale prodotto lo fornisce. Come quando rimani davanti al frigo perché hai fame ma non sai di cosa.

Consapevoli del prodotto: il potenziale cliente sa cosa vendi, ma non è sicuro che vada bene per lui, sono un po’ scettici e non si fidano completamente di te. Stiamo parlando ad esempio delle persone che leggono le recensioni prima di comprare.

Consapevoli al massimo: il potenziale cliente conosce il tuo prodotto, e ha solo bisogno di un’offerta. È il più semplice perché vuole già il tuo prodotto, non c’è bisogno di “educarlo”, sono già connessi alle tue idee.

Quindi, la domanda che devi farti è: come e in che modo sto aiutando i potenziali clienti a passare attraverso ogni fase?

La consapevolezza è il primo passo nella canalizzazione di marketing; è ciò che porta le persone dall’avere un’idea generale del tuo prodotto o servizio a sapere esattamente cosa offri e perché dovrebbero acquistare da te. È anche una delle metriche più importanti utilizzate per misurare il successo; se le persone non sono a conoscenza del tuo marchio o prodotto, non possono acquistare da te.

A ragion di ciò, il marketing deve essere progettato in modo diverso per il tipo di clientela che vogliamo attrarre.

 

In un mercato saturo e globalizzato non è facile differenziare la tua azienda.

Vendere prodotti o servizi di qualità che sono percepiti come gli altri è frustrante. È indispensabile essere presenti e visibili sul mercato, ma se ci poniamo come gli altri non ci differenziamo.

La presenza dei concorrenti inoltre è aumentata, questo porta ad una guerra dei prezzi che erode i margini. In queste condizioni la tua impresa potrebbe iniziare a faticare in termini di crescita.

Alla tua azienda probabilmente mancano delle strategie di Marketing pensate oltre gli schemi consueti, forse è necessario ripensare ad una strategia giusta per te.

Contattaci attraverso il form qui sotto.