Il Brand

BOOM Approfondimenti   •   20 Giugno 2017

Parla come mangi - Il Brand

Il Brand

Coloro che si avvicinano al mondo della comunicazione digitale, si trovano inondati da una serie di concetti espressi in lingua inglese, utilizzati spesso con troppa disinvoltura.
Si trovavo di fronte ad una doppia difficoltà, innanzi tutto interpretare i meccanismi che guidano i processi sociali di condivisione, cercando di capire come entrare nei flussi di conversazione; a questa si somma anche la difficoltà di decifrare i concetti base che guidano le attività di marketing.

Ci piace l’idea di semplificare i concetti di base per coloro che si stanno avvicinando al mondo della comunicazione, digital e non, provando a tradurre in parole comuni, parole che in realtà un po’ tecniche lo sono, ma nemmeno troppo.

Iniziamo, banalmente, dall’inizio.

Sentiamo parlare spesso di Brand, che in italiano possiamo tradurre come marca.
Il primo punto da chiarire, visto che può generare malintesi, è la differenza tra il marchio e la marca.

Un marchio è un insieme di logo, nome, slogan.

La marca, il brand, rappresenta un concetto più ampio.

Tra i molti esperti che si sono espressi nel definire il brand, ne abbiamo scelti due perché a nostro avviso evidenziano due punti chiave: l’intangibilità e il ruolo dei consumatori.

“Il Brand è la somma tangibile della caratteristiche di un prodotto”D. Ogilvy

“Un Brand non è più ciò che l’azienda comunica al cliente. E’ ciò che i clienti comunicano tra loro” –  S. Cook

Stiamo parlando quindi di percezioni che il consumatore si è formato attraverso la storia dell’impresa, l’esperienza maturata da altri consumatori, il livello di notorietà, le aspettative dei potenziali acquirenti.
Risulta chiaro che la strategia e la gestione di un brand vanno ben oltre alla riproduzione grafica di un logo o alla campagna pubblicitaria d’effetto: riguardano piuttosto la comunicazione dei valori, della mission e della visione di un’azienda.

Pensate per un momento alla Nike, ad Apple, alla Ferrari. Davvero ridurreste l’immaginario a loro associato ad un semplice marchio?
Sono nomi e simboli che si portano dietro quasi una filosofia di vita. Per molti, senza il quasi.

Come fare a costruire un brand? La strategia e la gestione di un brand è un’operazione complessa che partire da dentro l’azienda. E’ un lavoro che riguarda l’identificazione dei valori, della mission e della visione.

Il ruolo di una società di comunicazione all’interno di questo processo è fondamentale, accompagnare, sostenere e stimolare questo processo di ricerca. Il piano di comunicazione è un passo successivo, “la forma segue la funzione”.
Crediamo che non ci siano scorciatoie, per costruire un Brand con un valore che duri nel tempo, dobbiamo seguire la sequenza “perchè –> come –> cosa“.

Voi avete chiaro gli elementi per lavorare sul vostro Brand?

Contattateci per parlarne insieme senza impegno.