Cos’è l’engagement?

BOOM Approfondimenti   •   19 Giugno 2017

il brand engagement


Engagement
, tradotto in italiano “coinvolgimento”, in inglese significa anche “fidanzamento” è un termine dai risvolti emotivi, da valutare con rispetto, restando in tema, sui social misura il successo del messaggio condiviso con il pubblico.

L’engagement è un indicatore fondamentale per un brand, serve relativamente a poco avere molti fan e follower se non esistono appunto coinvolgimento e legami forti.
E’ difficile che questi contatti “freddi” siano in grado di consigliare il brand ai propri amici, attivando il più potente dei mezzi del marketing: il passaparola.

Ragion per cui il primo obbiettivo per un community manager è creare brand engagement. Come?
Generando contenuti capaci di stimolare discussioni, confronti, conversazioni. Deve creare legami forti, perché attraverso i legami forti si migliora la fedeltà, aumenta il passaparola e l’autorevolezza del brand.

Come si calcola l’engagement rate o grado di coinvolgimento?

Come facciamo a sapere se siamo sulla strada giusta oppure c’è da aggiustare il tiro?

Esistono delle formule per ogni social, facebook, twitter, google plus, oltre che a software specifici. Gli algoritmi cambino e si affinano, ma il concetto di base è che meglio pochi fan buoni coinvolti che tanti indifferenti al brand. Un engagement rate alto permette inoltre di raggiungere un reach vastissimo aumentando in modo naturale e spontaneo il totale dei fan.

Accidenti… ancora una parola difficile, reach è il numero di individui o account unici che hanno avuto la possibilità di vedere un certo oggetto sociale.

Credete che sia necessario rivedere la strategia social per la vostra azienda? Iniziate a capire che i social per le aziende non sono un optional ma sono una cosa seria? Contattateci e prendiamo un caffè insieme, senza impegno.